19 Luglio 2019
RSS Facebook
Martedì, 22 Aprile 2014 18:58

Matteo Renzi: il segreto di Stato non esiste più. Grillo: solita bufala, non ha cancellato nulla

Timida apertura per l'abolizione del segreto di Stato che ha impedito di conoscere la verità sulle stragi nel Paese, ma Grillo tuona: vuole per forza raccontare cose di sinistra!

Scritto da  Dino Scodellaro
Vota questo articolo
(3 Voti)

Il Presidente del Consiglio Matteo Renzi, il sottosegretario Marco Minniti e il direttore del Dis Giampiero Massolo hanno firmato una direttiva che abolisce il segreto di Stato finora vigente a proposito di fatti di sangue verificatosi in Italia a partire dalla strage di Piazza Fontana del dicembre del 1969.

La notizia suscita un clamore da svolta epocale. Renzi in un intervista rilasciata a “La Repubblica” dichiara: “Abbiamo deciso di rendere pubblici tutti i documenti delle stragi di Piazza Fontana, dell' Italicum o della bomba di Bologna. Lo faremo nelle prossime settimane". Insomma abolire quello che viene comunemente denominato “Segreto di stato”. Non sono soltanto le tre tragedie citate dal Premier ad avere avuto il veto segreto negli anni, possiamo infatti ricordare, oltre a tanti altri, il caso Ilaria Alpi, Ustica, piazza Della Loggia e persino i recentissimi sviluppi sulla “terra dei fuochi”.

Tutti i documenti saranno trasferiti all'archivio di stato e consultabili da chiunque. Ovviamente restano ancora segrete tutte le carte relative al terrorismo, alla presunta presenza di testate nucleari sul territorio, le carte sul Quirinale e quelle relative alle basi militari NATO, ma ciò nonostante comunque le stragi insolute potrebbero avere nuovi risvolti. Ma mentre Renzi commenta la firma apposta sulla direttiva come “un dovere di trasparenza,” visto che proprio della trasparenza il suo esecutivo cerca di avere il proprio punto qualificante, dall'altra parte Beppe Grillo irrompe sul suo blog gridando che è tutto uno scandalo e altro non è che la solita bufala. “Siamo alla solita cinica televendita per dire qualcosa di sinistra". –tuona il leader pentasellato- "Il segreto di stato non è opponibile per legge nelle inchieste sulle stragi. Non esistono carte riguardanti le stragi che siano state negate ai magistrati”. Il leader del Movimento 5 stelle si rivolge al Presidente Del Consiglio apostrofandolo come "il golpista del PD” ed attacca anche il quotidiano che per primo ha riportato la notizia, accusando il direttore Ezio Mauro di pubblicare solo ciò che è già pubblico da anni e di usare toni da scoop per notizie che hanno poco di sensazionalistico. Lo invita inoltre a fare attenzione perché altrimenti rischia di ricascare nell'errore di credere a tutto ciò che dicono i politici. Una presa di posizione durissima, ma forse un fondo di verità c’ è, in quanto è provato e controprovato che lo Stato dispone di diversi archivi paralleli a quello centrale e se si scava a fondo è possibile trovare altre carte e documenti non consegnati ai magistrati a suo tempo perché andati perduti tra le scartoffie impolverate.

Grillo conclude il suo intervento con la sua solita verve sferzante tra il comico e il dissacrante citando addirittura fatti storici: “D’altronde, il cinismo non ha limiti quando si tratta di qualche voto in più. Ronald Reagan pur di farsi eleggere promise di rivelare la verità sugli UFO, e Berlusconi garantì la cura del cancro”.

Letto 1339 volte

UltimeLeggi le altre notizie notizie

Eccellenze reali a Capri con Universiadi

17 Luglio 2019
Eccellenze reali a Capri con Universiadi

L’Universiade approda sull’Isola Azzurra. Il 5 luglio circa cento delegati in arrivo a Capri (NA) e da ogni angolo del mondo per “Capri incontra l’Universiade”. Un evento organizzato da Eccellenze Reali al Gran...

Eccellenze reali a Capri con Universiadi

17 Luglio 2019
Eccellenze reali a Capri con Universiadi

L’Universiade approda sull’Isola Azzurra. Il 5 luglio circa cento delegati in arrivo a Capri (NA) e da ogni angolo del mondo per “Capri incontra l’Universiade”. Un evento organizzato da Eccellenze Reali al Gran...

ILeggi le altre notizie nostri Partners

BannerLeggi le altre notizie AD Sense