24 Giugno 2017
RSS Facebook
Venerdì, 28 Aprile 2017 19:28

Arriva l'ammissione: facebook usato dai governi per creare profili falsi In evidenza

Tentativi di propaganda e manipolazione dell'informazione apparentemente orchestrati da governi o soggetti organizzati.

Scritto da  Roberta Di Maria
Vota questo articolo
(4 Voti)

In un’epoca sempre più tecnologica, dove soprattutto i social la fanno da padrona in ogni campo, arriva l’ammissione da parte di uno dei colossi dell’informazione che padroneggia tra i network. Infatti la società di Mark Zuckerberg ha dichiarato attività sospette realizzate tramite Facebook in occasione di due appuntamenti presidenziali. 30 mila, sembrerebbero gli account sospesi, perché sospettati di essere usati in una campagna di manipolazione delle elezioni francesi. Attraverso questi profili fasulli si mirava a influenzare l'opinione pubblica. Questo l'allarme lanciato da Facebook in un rapporto che per la prima volta fa questa ammissione. Durante le ultime elezioni Usa, si legge, account falsi sono stati creati per diffondere informazioni rubate da e-mail anche se il volume di queste attività è stato “statisticamente molto piccolo rispetto al coinvolgimento generale nei confronti di questioni politiche". Facebook in merito alla questione sostiene il proprio impegno nel migliorare le tecniche al fine di evitare casi di questo tipo. Infatti la società spiega come proprio grazie a questi miglioramenti siano stati presi dei provvedimenti nei riguardi dei 30 mila finti account creati in Francia. Visto che il prossimo autunno in Germania si terranno le elezioni, la nazione tedesca si sta già preparando a disporre una severa normativa che prevede sanzioni fino a 50 milioni di euro per i social che non provvedono a controllare a rimuovere i cosiddetti “fake news”. La notizia arriva nel giorno in cui il social pubblica anche il consueto rapporto globale sulle richieste di dati da parte dei governi relative alla seconda metà del 2016. Sono aumentate del 9% rispetto alla prima parte dell'anno.

Letto 227 volte

UltimeLeggi le altre notizie notizie

ILeggi le altre notizie nostri Partners

BannerLeggi le altre notizie AD Sense