21 Ottobre 2017
RSS Facebook
Lunedì, 30 Gennaio 2017 10:26

Sparatoria alla moschea Quebec City, 6 le persone morte

Sei persone sono state uccise in una sparatoria nella moschea di Quebec City, in Canada.

Scritto da  Roberta Di Maria
Vota questo articolo
(2 Voti)

Otto sono le persone rimaste ferite durante la sparatoria. Due persone sono state arrestate. Il primo ministro canadese Justin Trudeau ha definito l'attentato "un attacco terroristico contro i musulmani", precisando come e' "straziante vedere una simile violenza insensata". ''Stasera i canadesi piangono per le persone uccise in un attacco codardo in una moschea a Quebec City. I miei pensieri sono per le vittime e le loro famiglie'' ha scritto in un tweet Justin Trudeau. Non si sono fatte attendere le varie reazioni, infatti il primo ministro del Quebec Philippe Couillard ha definito l'atto una ''violenza barbarica'' e ha espresso solidarieta' alle famiglie delle vittime. Il ministro della Sicurezza Pubblica Ralph Goodale, sempre su Twitter, si e' detto profondamente rattristato. Il suo staff ha detto come nessun movente e' stato confermato. Anche il premier Gentiloni esprime la sua vicinanza al popolo musulmano. Le sue parole: "Il governo italiano è vicino alle vittime, ai familiari e alla comunità musulmana canadese oltre che al governo e al presidente Trudeau. E' un modo anche per confermare il nostro atteggiamento di vicinanza e solidarietà alla stragrande maggioranza cittadini di fede islamica che vivono nei nostri Paesi e città e che rifiutano il terrorismo fondamentalista e anzi ne sono spesso vittime e bersagli". Il presidente del Parlamento Ue Antonio Tajani durante l'incontro con il premier Paolo Gentiloni afferma: "La violenza non è mai una risposta contro il terrorismo, la soluzione si chiama dialogo. La Ue crede nel dialogo interreligioso. Abbiamo lavorato e continuiamo a lavorare in questa direzione".

Letto 416 volte

UltimeLeggi le altre notizie notizie

WEINSTEIN VA IN REHAB

16 Ottobre 2017
WEINSTEIN VA IN REHAB

#quellavoltache lo stupratore seriale andò in riabilitazione per dipendenza sessuale e, il caso fu bello e chiuso.

Giornata Internazionale delle Bambine.

12 Ottobre 2017
Giornata Internazionale delle Bambine.

Mettiamo che nasci donna. Mettiamo che nasci donna e povera. Mettiamo che nasci donna, povera e nel sud del mondo.

ILeggi le altre notizie nostri Partners

BannerLeggi le altre notizie AD Sense