21 Agosto 2017
RSS Facebook
Lunedì, 19 Dicembre 2016 11:38

Roma: arresti per corruzione per apparti di scuole e strade

Dieci gli arrestati e 30 indagati, ancora mazzette per ottenere appalti a Roma per la manutenzione di strade e scuole.

Scritto da  Roberta Di Maria
Vota questo articolo
(1 Vota)

Ancora una volta pubblici funzionari e tecnici del Comune infedeli che hanno aiutato noti imprenditori di Artena ad aggiudicarsi lavori per rifacimenti di strade soprattutto in due municipi della città: il I e il XIV. Sono stati, inoltre, sequestrati beni immobili e disponibilità finanziarie del valore di oltre un milione di euro. Le ordinanze di custodia cautelare agli arresti domiciliari nei riguardi dei legali rappresentanti delle società e di sequestro nei confronti degli amministratori, sono state emesse dal gip del Tribunale di Roma. I fatti discussi, legati a lavori mai eseguiti di ristrutturazione in alcuni edifici scolastici del municipio XIV e ai lavori di ristrutturazione di via del Melone, risalgono al 2013 e al 2015. L'attività del Nucleo anticorruzione, inizia dalle verifiche sugli illeciti commessi nell'ambito dell'appalto per i lavori di manutenzione straordinaria di quattro scuole ("Casal Sansoni", "Pietro Bembo", "Montarsiccio" e "Cerboni") del XIV Municipio (Monte Mario), ai tempi dei fatti XIX municipio. Dalle indagini è emersa l'esistenza di un accordo tra dirigenti pubblici ed imprenditori per ripartirsi delle risorse pubbliche destinate ai lavori circa 400 mila euro: a fronte dell'aggiudicazione dell'appalto, gli imprenditori avrebbero corrisposto ai dirigenti pubblici un importo pari al 20% delle somme liquidate per i lavori che non sono mai stati svolti. Un dirigente dell'amministrazione romana avrebbe ricevuto un compenso anche attraverso l'esecuzione gratuita di lavori di ristrutturazione presso la propria abitazione. Altre le stranezze emerse nell'esecuzione dei lavori di riqualificazione di via del Melone, nelle vicinanze di piazza Navona, individuata come una delle strade di passaggio strategiche negli itinerari pedonali che portano alla Basilica di San Pietro, in vista del Giubileo della Misericordia dell'anno 2016. I lavori regolarmente eseguiti sono stati inaugurati a giugno 2015 per poi essere appaltati nuovamente nel 2016. In questo caso i reati contestati sono falso e turbativa d'asta. I fatti contestati risalgono al 2013 e 2015.

Letto 420 volte

UltimeLeggi le altre notizie notizie

Borgoinfesta a Borgagne

09 Luglio 2017
Borgoinfesta a Borgagne

Italia è la patria delle contrade e dei borghi, delle sagre e delle feste campagnole. Dalle mia parti, in Campania, sono molteplici, spesso ripetitive e finiscono col farmi ingrassare ancor di più. Mi...

Napoli, la funicolare centrale non riapre ancora

10 Giugno 2017
Napoli, la funicolare centrale non riapre ancora

Se il Comune non paga la ditta, la funicolare resterà chiusa.

ILeggi le altre notizie nostri Partners

BannerLeggi le altre notizie AD Sense