19 Luglio 2019
RSS Facebook
Domenica, 11 Gennaio 2015 20:05

Un fiume umano per la libertà

Oltre tre milioni di cittadini sfilano per le strade di Parigi

Scritto da 
Vota questo articolo
(3 Voti)

Un corteo repubblicano immenso, il primo nella storia della Francia repubblicana.

Tre milioni di persone, forse più, hanno fatto volare alto il pensiero della Francia libera. Nel corteo quasi sempre echeggiavano le parole sacre della rivoluzione francese, quella rivoluzione da cui è nato il mondo che vive oggi, libertà, uguaglianza fratellanza.

Oltre i tre milioni di cittadini provenienti da tutta la Francia, con una macchina organizzativa perfetta, (si poteva raggiungere Parigi da qualsiasi luogo della Francia senza pagare biglietto ferroviario), bisogna aggiungere anche quelli dei cortei che spontaneamente sono nati in tutte le città francesi, Marsiglia, Nizza, Reims, Calais, ogni grande e piccola città ha dato il suo contributo, di partecipazioni, alla fine il conto porta a quasi 5 milioni di persone nel giorno della repubblica.

Il no alla violenza, al terrorismo, la difesa della libera espressione e infine la guerra ormai totale ad un oscurantismo che di religioso non ha nulla si è sentita in tutte le famiglie, un francese su 5 è sceso in piazza.

Una manifestazione blindata contro ogni possibile infiltrazione ha gridato oggi, e ancora lo sta facendo in questi minuti che quello dell’assalto al giornale francese e tutto il resto che ne è seguito è ormai l’ultimo atto di una guerra che i terroristi e gli assassini della libertà hanno perso contro il popolo, contro i praticanti di tutte le fedi, musulmani, ebrei, cattolici e tantissimi atei.

Il mondo degli integralismi che uccide bambini facendoli diventare kamikaze, che distrugge popoli e opere che l’uomo ha costruito con sudore e fatica sta in questi giorni perdendo la sua guerra verso la cattiveria, il mondo civile ha gridato in faccia agli integralismi che hanno perso, che non hanno futuro e che Dio e libertà sono la stessa cosa.

La presenza di capi stranieri, spicca come una fantastica iconografia la presenza fianco a fianco di Netanyau e Abu Mazen ha ancora di più allargato gli orizzonti. Con quella di oggi gli integralismi hanno perso e capito che sono soli nella loro guerra, come è sola nella sua guerra la Signora Maria le Pen e le sue rottamate convinzioni storiche, da stasera ci sentiamo tutti un po’ più liberi, più sollevati, più fratelli

Letto 878 volte

UltimeLeggi le altre notizie notizie

Eccellenze reali a Capri con Universiadi

17 Luglio 2019
Eccellenze reali a Capri con Universiadi

L’Universiade approda sull’Isola Azzurra. Il 5 luglio circa cento delegati in arrivo a Capri (NA) e da ogni angolo del mondo per “Capri incontra l’Universiade”. Un evento organizzato da Eccellenze Reali al Gran...

Eccellenze reali a Capri con Universiadi

17 Luglio 2019
Eccellenze reali a Capri con Universiadi

L’Universiade approda sull’Isola Azzurra. Il 5 luglio circa cento delegati in arrivo a Capri (NA) e da ogni angolo del mondo per “Capri incontra l’Universiade”. Un evento organizzato da Eccellenze Reali al Gran...

ILeggi le altre notizie nostri Partners

BannerLeggi le altre notizie AD Sense