19 Marzo 2019
RSS Facebook
Giovedì, 17 Luglio 2014 11:16

La protesta di un gruppo di ingegneri e architetti di Napoli contro l'inerzia delle Autorità di governo

La sicurezza e il rispetto delle regole rilanciano l'economia È partita la petizione che ha già raccolto oltre 100 firme di professionisti abilitati

Scritto da  Ing. Elio Cobror
Vota questo articolo
(25 Voti)

 Come un segno premonitore, visti gli ultimi accadimenti (mi riferisco al crollo del cornicione della Galleria Umberto I), il 12 giugno scorso io ed altri due colleghi Ing. Alessandro Piantadosi e Ing. Mario Rosario Izzo, abbiamo fatto partire una raccolta di firme di professionisti, regolarmente abilitati, per sottoscrivere una petizione, a sostegno del mercato del lavoro e a salvaguardia della sicurezza dei cittadini, indirizzata al Presidente del Consiglio, ai vari Ministeri, al Presidente della Regione, al Sindaco di Napoli, etc.

 Noi sottoscrittori (oltre 100 professionisti) chiediamo alle Istituzioni preposte di effettuare tutti i controlli, previsti dalla legge, sugli edifici pubblici e privati di Napoli e provincia, finalizzati a verificare il rispetto della vigente normativa tecnica di sicurezza.

In Italia esiste una vasta e cogente normativa in materia di prevenzione e sicurezza degli edifici pubblici e privati che, nella nostra città e in provincia, viene largamente ignorata e disattesa. Mi riferisco alla normativa in materia antisismica, in materia di prevenzione degli incendi, in materia di sicurezza degli impianti e in materia di sicurezza degli edifici in generale.

Per quale motivo gli organi preposti si attivano sistematicamente solo a seguito di un incidente, alla ricerca di responsabilità che spesso rimangono impunite? Quali sono i meccanismi che impediscono una seria ed efficace prevenzione?Per quale motivo i controlli sono carenti o del tutto inesistenti e le previste sanzioni non vengono applicate?

Troppo poco, come qualcuno ha proposto, la sola riattivazione del Progetto Sirena! Noi sotto-scrittori della petizione che, entro i prossimi giorni sarà inviata e divulgata, crediamo che, qualora le Autorità di governo e tutte le altre Istituzioni, per quanto di loro competenza, intensificassero i controlli e mettessero in atto tutti gli strumenti che vengono loro forniti dalle vigenti leggi e dai vigenti regolamenti, si movimenterebbe senza dubbio alcuno lo stagnante mercato del lavoro per le imprese, per i professionisti e per i lavoratori tutti (delle imprese e dell'indotto), con il risultato di valorizzare e migliorare la vivibilità e la sicurezza dei cittadini e con un conseguente non trascurabile ritorno in termini di crescita e in termini di gettito fiscale.

Purtroppo, neppure il sacrificio di un ragazzino di soli quattordici anni, morto per colpa della tolleranza e del non voler vedere da parte di chi era preposto a dover vedere e non per colpa dell'atavica tendenza del nostro popolo al raggiramento delle regole, indurrà lo Stato ad imporre il rispetto della legge attraverso sanzioni severe contro gli inadempienti. Così, nel caso del crollo del cornicione della Galleria Umberto I (come in tanti altri casi), c'è da domandarsi per quale motivo il signor Sindaco del Comune di Napoli non sia intervenuto, semplicemente applicando l'art. 48 del vigente Regolamento Edilizio Comunale che gli dà facoltà di intervenire con apposita ordinanza per disporre l'esecuzione di opere di interesse pubblico.

La sicurezza dei cittadini non costituisce forse interesse pubblico? È arrivato il momento di dire basta!... Non è più tollerabile l'inerzia delle Autorità di governo nazionale e locale innanzi a cotanta illegalità e stagnazione.

Noi professionisti e cittadini onesti abbiamo la ferma intenzione di continuare la nostra battaglia a sostegno del lavoro e della sicurezza, fino a quando non ci daranno ascolto.

Ing.Elio Cobror

Letto 2402 volte

UltimeLeggi le altre notizie notizie

Con tutto il cuore di Salemme

06 Marzo 2019
Con tutto il cuore di Salemme

Stasera al Teatro Diana ritorna Vincenzo Salemme, con la commedia "Con tutto il cuore". Come sempre sarà il mattatore, accompagnato da Domenico ARIA Vincenzo BORRINO Antonella CIOLI Sergio D’AURIA Teresa DEL VECCHIO Antonio...

Con tutto il cuore di Salemme

06 Marzo 2019

Stasera al Teatro Diana ritorna oincenzo Salemme, con la commedia "Con tutto il cuore". Come sempre sarà il mattatore, accompagnato da Domenico ARIA Vincenzo BORRINO Antonella CIOLI Sergio D’AURIA Teresa DEL VECCHIO Antonio...

ILeggi le altre notizie nostri Partners

BannerLeggi le altre notizie AD Sense