21 Agosto 2019
RSS Facebook
Sabato, 28 Dicembre 2013 16:59

Un anno di sport tra promesse mantenute e mancate

Tante le conferme e i flop, ma una certezza si conferma in tutto il pianeta sport, danaro e scommesse sempre più padrone

Scritto da 
Vota questo articolo
(4 Voti)

 

Mancano ormai pochi giorni ed il 2013 sarà solamente un altro anno da archiviare, un altro anno che apparterrà ai ricordi, al passato. Il 2013, così come tutti gli anni dispari non presenta le Olimpiadi e i Mondiali di Calcio, ma verrà ricordato semplicemente per qualche grande ritorno, per qualche altrettanta grande conferma,per qualche sporadica novità nel panorama sportivo internazionale e per alcuni spiacevoli episodi avvenuti nel mondo dello sport durante quest’anno. Questi ultimi sono collegabili a quanto avvenuto a giugno in Brasile nel corso della Confederentions Cup , in cui centinaia di migliaia di persone protestavano, per le città e per le strade distruggendo di tutto e mettendo a serio rischio anche le stesse partite,contro il governo brasiliano per aver voluto ospitare i Mondiali di Calcio,nonostante la crisi che il paese stava attraversando negli ultimi tempi e avendo i politici brasiliani tolto le risorse economiche destinate al bene del paese per metterle a disposizione nella costruzione di stadi e varie infrastrutture destinate a far svolgere per il verso giusto i Mondiali.

Un altro spiacevole episodio,riguardante l’Italia, è quello del calcio scommesse che ormai la sta facendo sempre più da padrona nel calcio italiano e man mano che passa il tempo non fanno altro che uscire persone e calciatori indagati e partite che si presumono truccate. Dopo l’ inchiesta aperta dalla Procura dalla fine del 2010 e che ha portato all'arresto di giocatori,anche nel mese di dicembre si è aperto un altro filone che riguarda le scommesse clandestine con vari arresti e ben quattro giocatori indagati, tra cui l’ex milanista Gattuso e l’ex laziale Brocchi, e la bellezza di un ottantina di partite su cui la Procura Federale sta cercando di far luce. Dopo ben tre anni di lavoro ci sono stati 54 arresti e 120 indagati “ma il fenomeno non è ancora finito”così dice il direttore del Servizio centrale operativo della Polizia Grassi , segno purtroppo che il mondo di “Scommettopoli” ancora non si è concluso e ci riserverà,speriamo di no, altre sorprese. Tra le conferme del 2013 vi è sicuramente il giamaicano Usain Bolt, che dopo aver centrato i 6 ori olimpici tra Pechino e Londra,fa triplete anche nei Mondiali di atletica di Mosca vincendo ancora una volta 100m,200m e staffetta. La novità è che l’uomo più veloce della storia non ha fatto segnare un record ma comunque è già il secondo triplete dopo Berlino 2009. Un altro grande evento sportivo sono stati i Mondiali di nuoto di Barcellona in cui vi è stato un grande ritorno visto che Federica Pellegrini ha conquistato la medaglia d’argento a sorpresa, ma anche con un po’ di rimpianto, nei 200 metri stile libero. Un altro grande ritorno è stato quello del campione spagnolo di tennis Rafael Nadal, tornato al vertice delle classifiche Atp dopo un lungo infortunio al ginocchio e dopo aver vinto l’ottavo Roland Garros della sua carriera,record assoluto superando i 7 di Bjorn Borg. Si sono confermati ad altissimi livelli il miglior atleta serbo dell’anno Novak Djokovic e Juan Manuel Del Potro,anche lui eletto miglior atleta argentino davanti,pensate,a Lionel Messi. Mentre invece sembra ormai segnata la strada del ritiro per Roger Federer che ora si affiderà ad un nuovo allenatore per tentare la risalita a 32 anni. Nel basket abbiamo avuto solo conferme,visto che ci sono stati gli stessi vincitori del 2012: in Italia ha vinto Siena,in Europa l’Olympiakos e in America(NBA) i Miami Heat di Lebron James. In Formula 1 abbiamo avuto  la conferma del pluricampione del mondo Sebastian Vettel che ha raggiunto il suo quarto titolo consecutivo a discapito della Ferrari di Alonso battendo tutti i record di gran premi vinti e titoli alla sua età,ormai lui sembra aver spodestato dal trono del più grande della Formula 1 il sette volte campione del mondo Michael Schumacher.

Dai motori invece arriva un'altra sorpresa che riguarda però le moto e che ha visto trionfare lo spagnolo ventenne della Honda Marc Marquez al suo primo anno in assoluto nella classe regina battendo i più esperti Lorenzo e Pedrosa,facendo segnare il record di vincitore più giovane della Moto GP. Nel ciclismo il nostro Vincenzo Nibali ha dominato il Giro d’Italia 2013 e due mesi dopo ha sfiorato la vittoria nella Vuelta dopo aver dominato la classifica generale fino all'ultima tappa. Nel calcio italiano si è visto il dominio della Juventus che ha vinto il suo secondo scudetto di fila e sta dominando anche il campionato in corso. Nel calcio europeo si è visto a maggio sollevare la Champions League il Bayern Monaco che poi il 21 dicembre ha vinto anche il Mondiale per Club concludendo un anno di trionfi e di record(Champions, campionato tedesco,coppa di Germania e supercoppa europea). La sorpresa è arrivata dal rugby dove l’Italia ha battuto,nell'ultima gara nel torneo delle Sei Nazioni,la ben più forte Irlanda e questo è stato il miglior torneo per il rugby dei nostri colori. Dando uno sguardo al 2014 spiccano i grandi eventi come le Olimpiadi e i Mondiali di Calcio:in questi ultimi a giugno l’Italia di Prandelli volerà in Brasile per dire la sua in un girone non proprio facile con Inghilterra,Uruguay e Costa Rica;però a febbraio toccherà prima agli atleti degli sport invernali sbarcare in Russia dove si svolgeranno i giochi olimpici, dove però per gli azzurri non ci sono grandi speranze di medaglie. Infine, tra tanti personaggi famosi che durante quest’anno ci hanno lasciato è doveroso omaggiare la memoria di un grande atleta italiano nonché di un grande uomo che il 21 marzo,all'età di sessant'anni, di quest’anno ci ha abbandonato: Pietro Mennea. Ci rimangono impressi nella mente i suoi 200 metri corsi contro tutti e tutto nel 1980 alle Olimpiadi di Mosca,dove ottenne la medaglia d’oro davanti a campioni ben più vincenti. Un saluto a “Freccia del Sud”.

Letto 925 volte Ultima modifica il Venerdì, 03 Gennaio 2014 17:55

UltimeLeggi le altre notizie notizie

Eccellenze reali a Capri con Universiadi

17 Luglio 2019
Eccellenze reali a Capri con Universiadi

L’Universiade approda sull’Isola Azzurra. Il 5 luglio circa cento delegati in arrivo a Capri (NA) e da ogni angolo del mondo per “Capri incontra l’Universiade”. Un evento organizzato da Eccellenze Reali al Gran...

Eccellenze reali a Capri con Universiadi

17 Luglio 2019
Eccellenze reali a Capri con Universiadi

L’Universiade approda sull’Isola Azzurra. Il 5 luglio circa cento delegati in arrivo a Capri (NA) e da ogni angolo del mondo per “Capri incontra l’Universiade”. Un evento organizzato da Eccellenze Reali al Gran...

ILeggi le altre notizie nostri Partners

BannerLeggi le altre notizie AD Sense