20 Settembre 2019
RSS Facebook
Lunedì, 02 Dicembre 2013 13:44

Sport e cinema. Prima parte, la boxe

Il cinema ha preso tanti spunti dallo sport, spesso,come nel caso Hurricane a difesa dei diritti civili 

Scritto da 
Vota questo articolo
(16 Voti)

Lo sport è un elemento essenziale che caratterizza la nostra vita e che ci permette, praticandolo, di godere di ottima salute e di stare fisicamente in forma. Al giorno d’oggi grazie alle numerose emittenti televisive che sono nate in questi ultimi anni e ai numerosi canali fondati da televisioni private straniere adibiti al solo scopo di far vedere tutti i tipi di sport, in casa ci ritroviamo ad essere praticamente circondati dal vedere immagini sportive.

Però lo sport non è solo visibile su questi canali ma lo si può trovare anche nei film e vi è una grande sinergia tra sport e cinema. I film sportivi che hanno conquistato intere generazioni e che sono diventati ormai dei grandi cult per quanto riguarda questo genere. Nella storia del cinema sono stati fatti film che riguardano le più disparate discipline sportive dal pugilato al calcio alla formula 1. Incominciamo con uno dei film che è entrato nell'Olimpo dei cult, che ha fatto la storia il cui personaggio è entrato nel cuore degli appassionati di cinema e che è anche diventato un simbolo per la società, vale a dire Rocky, il cui protagonista Sylvester Stallone che essendo pugile italo-americano dilettante e di periferia che si guadagna da vivere facendo l’esattore per un boss del quartiere e che ha la possibilità di sfidare il campione del mondo dei pesi massimi in carica in una gara valida per il Campionato Mondiale e, che dopo un entusiasmante duello sul ring riuscirà a non andare a tappeto ed a perdere solo ai punti. Il film è il capostipite dei fortunatissimi cinque sequel che seguiranno(Rocky II,III,IV,V e Rocky Balboa), ed è vincitore di ben tre premi Oscar, tra cui miglior film, miglior regia e miglior montaggio, di un David di Donatello (miglior attore straniero) e di un Golden Globe (miglior film drammatico) e di tanti alti riconoscimenti; in poche parole un successo epico.

Altro grande successo è sicuramente il film Toro Scatenato in cui un memorabile Robert De Niro interpreta la vita del pugile Jake La Motta tra la sua attività agonistica ,la sua vita la sua forte gelosia nei confronti della moglie, le sue tantissime difficoltà dovute a problemi economici, familiari e di salute. Il pugile italo-americano inoltre riesce ad arrivare a contendere il titolo al Campione del mondo dei pesi medi grazie anche all'aiuto di potenti boss che truccano gli incontri a loro piacimento; dopo aver vinto il titolo il campione sprofonda in uno stato di paranoia che coinvolgerà tutti, dagli amici ,al fratello ,alla famiglia fino a ritrovarsi solo e abbandonato e costretto a fare il comico nel suo locale perdendo tutto quello che di bello aveva costruito. Il film vinse molti premi tra cui due Oscar (miglior attore protagonista e miglior montaggio) ed un Golden Globe (miglior attore in un film drammatico) e tanti altri meriti. Ricordiamo tra gli altri anche “Ali” che richiama alle gesta del grande pugile Muhammad Alì dagli incontri e dalla vittoria del titolo passando per l’adesione all’Islam, il film ha avuto molte nomination con protagonista Will Smith; ricordiamo Cinderella Man che ricalca la storia del pugile James Braddock dalla povertà, ai lavoretti per mantenere la sua famiglia fino alla conquista del titolo con protagonista Russell Crowe; per non dimenticare Million Dollar Baby che vede come protagonista Clint Eastwood ed Hilary Swank rispettivamente nell’allenatore e nel pugile. Una storia molto bella che narra di quest’uomo di nome Frank, che vive da solo ed è un ex-pugile e che gestisce una modesta palestra in cui un giorno viene ad allenarsi una ragazza, di nome Maggie, che inizialmente non vuole allenare perché femmina, ma poi visto il grande talento della ragazza decide di farlo e man mano la ragazza dagli incontri di boxe di bassa categoria arriva a lottare per il titolo, fino a quando un giorno non deve combattere contro la scorretta campionessa dei pesi Welter Billie; iniziato l’incontro che procede con grande equilibrio si arriva alla fine del terzo round quando Maggie si sta dirigendo verso il suo angolo Billie le da un pugno che la fa cadere col collo sullo sgabello procurandole una paralisi permanente e che la terrà per sempre fuori dal ring e non le permetterà di avere più una vita normale , tenterà il suicidio più volte , e l’unico che gli è vicino è il suo allenatore al quale chiede più volte di farla morire ma Frank non cista a compiere quest’atto di eutanasia, fin quando un giorno cede e decide di staccargli il respiratore a cui era attaccata e infine somministrando una elevata quantità di adrenalina. Il film vinse ben quattro premi Oscar, due Golden Globe e un David di Donatello e molti altri premi.

Chiudendo con il pugilato come non si può menzionare il film Hurriane-Il Grido dell’Innocenza con protagonista Denzel Washington che impersona il pugile Rubin Carter, chiamato appunto col soprannome Hurricane. Il film narra della vita da pugile professionista di Carter,che era arrivato a contendere il titolo di campione dei pesi medi ma perso ai punti per presunte basi razziali, ma soprattutto vuole mettere gli occhi sulla singolare vicenda che lo vede come spiacevole protagonista; infatti egli viene ingiustamente condannato a tre ergastoli per triplice omicidio, mentre sconta l’ingiusta condanna scrive la sua autobiografia che arriva ad un ragazzo che rivedendosi in lui inizia a scrivergli, ricevendo a sua volta risposta e così iniziano un carteggio ed il ragazzo incomincia ad interessarsi al suo caso tanto da coinvolgere anche i suoi amici canadesi, che lo aiuteranno nella sua scarcerazione ,dopo una ventina d’anni vissuta in carcere. Inoltre da ricordare che anche Bob Dylan si interessò al suo caso ,per il quale scrisse appunto la canzone Hurricane che è poi anche la colonna sonora del film, e a sua volta vinse un Golden Globe, un Orso d’Argento e ricevette molte nomination.

Letto 863 volte

UltimeLeggi le altre notizie notizie

Eccellenze reali a Capri con Universiadi

17 Luglio 2019
Eccellenze reali a Capri con Universiadi

L’Universiade approda sull’Isola Azzurra. Il 5 luglio circa cento delegati in arrivo a Capri (NA) e da ogni angolo del mondo per “Capri incontra l’Universiade”. Un evento organizzato da Eccellenze Reali al Gran...

Eccellenze reali a Capri con Universiadi

17 Luglio 2019
Eccellenze reali a Capri con Universiadi

L’Universiade approda sull’Isola Azzurra. Il 5 luglio circa cento delegati in arrivo a Capri (NA) e da ogni angolo del mondo per “Capri incontra l’Universiade”. Un evento organizzato da Eccellenze Reali al Gran...

ILeggi le altre notizie nostri Partners

BannerLeggi le altre notizie AD Sense