20 Gennaio 2019
RSS Facebook
Martedì, 15 Novembre 2016 10:15

USA: Obama sostiene "Trump vuole mantenere impegni con Nato e Ue"

Barack Obama durante la sua prima conferenza post elezioni risponde alle domande dei giornalisti.

Scritto da  Roberta Di Maria
Vota questo articolo
(4 Voti)

Il presidente uscente sostiene come il presidente eletto Donald Trump "intende rispettare gli impegni con una Nato forte" e "l'alleanza con l'Ue in base al principio che ciò che è buono per l'Europa e buono anche per gli Usa". Putin e Trump, hanno espresso il bisogno di un incontro a breve in quanto la priorità per loro deve essere quella di normalizzare i rapporti tra Washington e Mosca. Rapporti che, secondo il loro punto di vista al momento sono "assolutamente insoddisfacenti". Il possibile asse Trump-Putin preoccupa l'Europa, in particolare dopo le dure critiche di Trump all'Alleanza Atlantica durante la campagna elettorale. Parole che hanno fatto intuire un disimpegno Usa soprattutto se gli altri Paesi non collaboreranno di più alle spese. Una delle finalità dell'ultimo viaggio di Obama nel Vecchio Continente sarà proprio quello di rassicurare gli alleati europei. A Berlino, l’ormai ex presidente degli USA vedrà la cancelliera tedesca Angela Merkel, il presidente francese Francois Hollande, il premier britannico Theresa May, il presidente del consiglio italiano Matteo Renzi. Obama nel corso del vertice porterà un messaggio del suo successore: quello che gli impegni con la Nato verranno rispettati. Obama sostiene come "l'America deve restare un faro di speranza per il mondo che sta attraversando un periodo di stravolgimenti, oggi è più forte e le alleanze sono cruciali per la nostra sicurezza". Ma la causa del raffreddamento dei rapporti Usa-Russia è proprio una delle ultime mosse della Nato. A metà ottobre il segretario generale dell'Alleanza Atlantica, Jens Stoltenberg, aveva annunciato lo schieramento in Lettonia di una forza multinazionale Nato, complessivamente tra i 3 e i 4mila uomini, a difesa delle frontiere esterne con la Russia nelle Repubbliche Baltiche e nella Polonia orientale. Obama ha trattato anche un altro ragomento delicato della politica estera Usa, ovvero lo storico accordo sul nucleare iraniano che Trump, durante la sua campagna elettorale, annunciava di voler disconoscere. "L'accordo sta funzionando - ha sottolineato Obama - e disfarsene sarebbe difficile da spiegare. A un anno dal suo raggiungimento l'Iran ha dimostrato di rispettare le norme previste". Mentre il presidente uscente ribadisce l'impegno Usa con la Nato, Donald Trump "è pronto ad avere relazioni forti e durature con la Russia". Questo è quanto emerge dalla telefonata di Trump con il presidente russo, Vladimir Putin, durante la quale Putin e Trump hanno deciso di proseguire con i contatti telefonici con la possibilità di incontrarsi personalmente. "Il presidente russo - riferisce la Tass - si è detto pronto a costruire un dialogo fra partner con la nuova amministrazione sui principi di uguaglianza, rispetto reciproco e non interferenza nei rispettivi affari interni". Dopo la presidenza di Obama, i rapporti tra Usa e Russia sono di fatto ridotte ai minimi termini. Molte le cause che hanno portato ad una rottura tra Putin e Obama: a partire dalla crisi ucraina a quella siriana, passando per l'affaire Snowden. E per le accuse di interferenze da parte di Mosca nelle elezioni presidenziali americane. Interferenze che per i democratici Usa sono state messe in campo per aiutare Trump e svantaggiare Hillary Clinton, candidata vista a Mosca come troppo ostile e troppo in continuità con la presidenza Obama.

Letto 495 volte

UltimeLeggi le altre notizie notizie

QUI SALVINI NON PUÒ ENTRARE

29 Ottobre 2018
QUI SALVINI NON PUÒ ENTRARE

Affisso in un ristorante di Napoli un divieto di entrata per Matteo Salvini. Il manifestino sulla porta è fin troppo chiaro: c’è la faccia di Salvini con un netto segnale di divieto...

Il Don Giovanni di Mozart secondo l’Orchestra di Piazza Vittorio

25 Ottobre 2018
Il Don Giovanni di Mozart secondo l’Orchestra di Piazza Vittorio

Applausi a scena aperta per il ritorno al teatro Bellini dell'Orchestra di Piazza Vittorio che dedica ancora a Mozart il suo nuovo spettacolo teatrale: Il Don Giovanni, il nuovo lavoro firmato dall'orchestra più...

ILeggi le altre notizie nostri Partners

BannerLeggi le altre notizie AD Sense

ILeggi le altre notizie nostri sostenitori

Clicca su uno dei banner e visita il sito