16 Dicembre 2018
RSS Facebook
Mercoledì, 24 Febbraio 2016 12:32

Il quotidiano francese Le Monde: "La guerra segreta della Francia in Libia"

Secondo informazioni del quotidiano Le Monde, le forze speciali transalpine effettuano "operazioni clandestine" per lottare contro l'espansione dei terroristi dello Stato islamico (Is) nel territorio della Libia.

Scritto da  Roberta Di Maria
Vota questo articolo
(0 Voti)

Per quanto riguarda i governi di Usa, Gb, Francia e Italia discutono sulle modalità dell’ operazione militare sempre più vicina, a dispetto del rinvio del parlamento di Tobruk sul voto sul governo che dovrebbe poi chiedere l'intervento internazionale. I miliziani dello Stato islamico hanno invaso la sede centrale della sicurezza della città di Sabrata, situata nella parte ovest della Libia. Da quanto si apprende dal sito informativo locale "al Wasat", i jihadisti si sono impossessati del centro della città, ma al momento non si segnalano combattimenti in seguito all'attacco avvenuto la scorsa sera. Si è accennato, da alcune persone che si trovano sul posto, della presenza di bandiere nere con la Shahada, ovvero la dichiarazione di fede islamica, nel centro della cittadina libica e sui palazzi del potere come la stazione di polizia, la centrale elettrica e l'ospedale. In base ad informazioni pervenute da altre fonti, le milizie dell'Is hanno preso solo per qualche ora il controllo del quartier generale della sicurezza a Sabrata, decapitando 12 guardie. Secondo quanto afferma, sulla sua pagina via internet, il consiglio comunale "le milizie rivoluzionarie di Sabrata stanno effettuando dei rastrellamenti alla ricerca dei miliziani dello Stato islamico presenti in città". Nel frattempo a Bengasi, città della Libia, è in corso l'avanzata dell'esercito libico verso tutte le direzioni della città. Secondo quanto sostengono i mezzi di comunicazione locali, le truppe del generale Khalifa Haftar, ex alto ufficiale del regime di Muhammar Gheddafi, procedono per il terzo giorno consecutivo sia nella zona di al Laithi, in quella di Bouatna e sia a Sidi Faraj. I soldati, non si sono risparmiati e hanno attaccato la zona di al Sabri nel centro cittadino, con le armi pesanti in preparazione di un assalto finale. Molto probabilmente c’è stata anche una fuga nelle prime ore di questa mattina dei miliziani dello Stato islamico rispetto a dove si trovavano. Il ministero degli Esteri del governo di salvezza libico di Tripoli, non riconosciuto dalla comunità internazionale, ha disapprovato le operazioni militari svolte dal generale Khalifa Haftar a Bengasi e Agedabia (Ajdabiya) nei giorni scorsi.

Letto 608 volte

UltimeLeggi le altre notizie notizie

QUI SALVINI NON PUÒ ENTRARE

29 Ottobre 2018
QUI SALVINI NON PUÒ ENTRARE

Affisso in un ristorante di Napoli un divieto di entrata per Matteo Salvini. Il manifestino sulla porta è fin troppo chiaro: c’è la faccia di Salvini con un netto segnale di divieto...

Il Don Giovanni di Mozart secondo l’Orchestra di Piazza Vittorio

25 Ottobre 2018
Il Don Giovanni di Mozart secondo l’Orchestra di Piazza Vittorio

Applausi a scena aperta per il ritorno al teatro Bellini dell'Orchestra di Piazza Vittorio che dedica ancora a Mozart il suo nuovo spettacolo teatrale: Il Don Giovanni, il nuovo lavoro firmato dall'orchestra più...

ILeggi le altre notizie nostri Partners

BannerLeggi le altre notizie AD Sense

ILeggi le altre notizie nostri sostenitori

Clicca su uno dei banner e visita il sito