17 Settembre 2019
RSS Facebook
Giovedì, 18 Agosto 2016 00:00

Terrorismo: una guerra senza fine

Negli ultimi anni quello che il mondo occidentale sta vivendo è un periodo carico di paure e gli ultimi episodi lo confermano.

Scritto da 
Vota questo articolo
(9 Voti)

Stiamo parlando di veri e propri attacchi terroristici che hanno gettato il mondo intero in un clima di terrore e sgomento. Basti solo ricordare l’attacco che colpì le torri gemelle quell’ 11 settembre 2001, una data che ormai è impressa nella memoria di tutti e che ha segnato la storia dell’ultimo decennio. Da lì in poi si sono susseguiti tutta una serie di eventi, episodi che hanno fatto tremare intere popolazioni. Se focalizziamo la nostra attenzione su quanto avvenuto in Europa ricordiamo l'attentato a Charlie Hebdo nel dicembre 2015, attacco che si è scagliato contro la sede del giornale satirico francese. Degli individui sono entrati negli uffici del giornale aprendo il fuoco contro i dipendenti e dichiarandosi affiliati di Al Qaeda, il bilancio fu di dodici morti.

Come dimenticare poi gli attentati di Parigi del 13 novembre 2015 dove gli attentatori si sono scagliati contro il cuore della città, colpendo i punti in cui si concentrava una moltitudine di persone, gli attacchi a Bruxelles di marzo 2016 e la strage di Nizza del 14 luglio 2016. Un’odissea che non sembra destinata a finire, anzi il terrorismo è un tema che continuiamo a trovare sempre più spesso all’interno dei confini europei e con il quale purtroppo siamo costretti a confrontarci. L’allerta cresce in maniera costante, molti sono i sistemi di sicurezza che si sono adottati anche in Italia, dove Roma capitale è considerata un punto sensibile. Nulla però sembra contrastare la follia di questi attacchi, di queste persone che non hanno nulla da perdere.

L’isis, ecco questa la minaccia che sta facendo impazzire il mondo, persone pronte a qualsiasi cosa per distruggere il mondo occidentale. La loro “missione” sembrerebbe quella di ridefinire i confini del Medio Oriente, cancellando ogni traccia di occidentalizzazione. Gente spietata e la cosa più disarmante è il fatto che a questa “setta” aderiscono sempre più persone le quali diffondono il terrore. lo stato islamico concentra buona parte della sua strategia sulla capacità di diffondere il proprio messaggio attraverso internet, mediante quelli che sono i social network, sono stati in grado di estendere i loro video tramite emittenti tv, si tratta di una vera e propria invasione mediatica. L’Isis mostra in maniera cruda l’uccisione di ostaggi. Come poter bloccare tutto questo? È una domanda a cui gli esponenti politici, le forze dell’ordine cercano di rispondere da anni, ma a quanto pare la soluzione è parecchio lontana.

Letto 334 volte

UltimeLeggi le altre notizie notizie

Eccellenze reali a Capri con Universiadi

17 Luglio 2019
Eccellenze reali a Capri con Universiadi

L’Universiade approda sull’Isola Azzurra. Il 5 luglio circa cento delegati in arrivo a Capri (NA) e da ogni angolo del mondo per “Capri incontra l’Universiade”. Un evento organizzato da Eccellenze Reali al Gran...

Eccellenze reali a Capri con Universiadi

17 Luglio 2019
Eccellenze reali a Capri con Universiadi

L’Universiade approda sull’Isola Azzurra. Il 5 luglio circa cento delegati in arrivo a Capri (NA) e da ogni angolo del mondo per “Capri incontra l’Universiade”. Un evento organizzato da Eccellenze Reali al Gran...

ILeggi le altre notizie nostri Partners

BannerLeggi le altre notizie AD Sense