19 Giugno 2019
RSS Facebook
Martedì, 17 Settembre 2013 19:11

L'infinita lotta dei B.R.O.S.

In redazione è venuta a trovarci una delegazione del collettivo Banchi Nuovi, persone che da anni si battono per ottenere i loro diritti, non solo diritto al lavoro ma anche ad un’abitazione e a vivere in un ambiente sano

Scritto da  Vincenza Muto
Vota questo articolo
(9 Voti)

La delegazione composta dalla responsabile Rosaria C. e da Maria C. dell’MDA di Acerra lamenta la scarna informazione dei media ai loro danni.

“Stamattina ci siamo recati alla Rai in Via Marconi, a consegnare un documento ove lamentiamo non tanto una assoluta assenza di comunicazione, ma una totale disinformazione” si lamenta Rosaria, 30 anni leader del movimento.

Ci considerano degli sfaticati o peggio mangiapane a tradimento” rincara la dose Maria dell'MDA di Acerra “nelle giornate estive è stato dato ampio risalto alle interviste dell’Assessore Regionale Nappi che nega la verità affermando che le assunzioni ci sono state e la pratica con noi è praticamente chiusa” ma secondo Rosaria questa come altre è un ulteriore bugia, “in realtà delle oltre 54mila assunzioni da lui contate come nuovi ingressi nel mondo del lavoro, neanche uno dei precari BROS è entrato in questa lista, come mai?”.

Le due rappresentanti si sentono prese in giro e avvertono ogni giorno di più la disperazione nei loro nuclei familiari. Si lamentano del fatto che più volte dalle autorità competenti c’è stato l’invito a partecipare ai progetti di microimpresa e aprirsi un attività “noi siamo poco preparati in quanto il nostro livello di scolarizzazione è basso, il prestito per microimpresa è di 25 mila euro che deve cominciare ad essere restituito già dal 7 mese susseguente l’erogazione, è una follia. Noi vogliamo lavorare, non vogliamo essere manager ne di noi stessi ne di altri, non ci sentiamo preparati.” Insiste Rosaria.

Allora si sono date da fare e da oggi cominciano una serie di manifestazioni sotto la sede dei partiti forti, come il PD e La PDL, e presso tutti gli organi d’informazione della città, “stamattina siamo stati alla RAI, al Mattino, senza peraltro essere ricevuti, e fuori il Roma. Questo dopo che martedì 10 durante il corteo a cui hanno partecipato non solo i banchi nuovi ma anche centri sociali collettivi studenteschi e anche alcuni rappresentanti del trasporto pubblico campano” hanno chiesto di essere ricevuti dal presidente della Regione Campania Stefano Caldoro, invece di avere il solito colloquio con l’assessore regionale al lavoro Nappi, il quale il giorno dopo ha rilasciato un’intervista al quotidiano Roma nella quale l’assessore pone l’accento non sui motivi di aggregazioni di questi gruppi tra di loro così variegati ma sulle loro differenze, non capendo cosa unisce i Banchi nuovi con i CARC o i centri sociali.

La lotta di classe!È quella che ci unisce! La lotta per un lavoro e non solo!per la dignità che nasce da esso per un’abitazione e sopratutto il vivere in una terra dove non s muore per malattie provocate da una mancata o inefficiente gestione del territori.”queste le parole di Rosaria e Maria. “Il vivere e non il cercare di sopravvivere è questo ciò che unisce le varie vertenze".

Così nei giorni dopo il corteo, dopo l’occupazione della sede regionale del Pd e la tentata occupazione della sede del Pdl campano, finta con tafferugli e bagarre, hanno deciso di far conoscere ai molti, alla città, il loro punto di vista che spesso viene liquidato con un “non hanno voglia di lavorare ”, soprattutto alla luce del fatto che dopo le varie occupazioni i media si son preoccupati di riportare la voce di una sola delle due parte: quella delle istituzioni.

Così questa mattina, dopo essere andati alla Rai dove hanno fatto una conferenza stampa, armati di volantini e buone intenzioni hanno girato per le sedi dei quotidiani, chiedendo di essere ascoltati e poter finalmente dire la loro attraverso gli stessi strumenti che spesso sono loro preclusi.

Non sarà difficile comprendere, in questa ormai antica vertenza, che la verità è più facile cercarla nel mezzo.

Letto 1095 volte

UltimeLeggi le altre notizie notizie

Rolex Capri Sailing Week dal 10 al 18 maggio

29 Aprile 2019
Rolex Capri Sailing Week dal 10 al 18 maggio

Manca davvero poco per l’ evento dell’anno: la Rolex Capri Sailing Week, evento di attrazione internazionale che apre la stagione velica nel Mediterraneo. Parteciperanno quasi 150 barche e 1.500 velisti provenienti da ogni...

Gran Premio lotteria n.70

28 Aprile 2019

Il Gran premio di Agnano spegne 70 candeline. La longevità di questo avvenimento sportivo e mondano è dovuto soprattutto allo sforzo immane del Presidente D’Angelo e del suo staff. L’ ippodromo è in...

ILeggi le altre notizie nostri Partners

BannerLeggi le altre notizie AD Sense