19 Marzo 2019
RSS Facebook
Venerdì, 21 Febbraio 2014 20:32

Marchio Ferrari più famoso al mondo, batte la concorrenza di Coca Cola e Google

Ferrari davanti a tutti nella classifica di Brand-finance dei 500 marchi più famosi al mondo avanti alla Coca Cola e il suo nome si lega ancor di più a storia e leggenda

Scritto da 
Vota questo articolo
(8 Voti)

In pista non è più veloce e vincente come una volta, ma secondo Brand-finance, che riguarda la classifica dei 500 marchi più noti al mondo, il brand Ferrari è il marchio più influente mettendosi alle spalle grandi colossi internazionali come la Coca Cola,Google, Walt Disney e la Pwc; anche l’anno scorso il Cavallino rampante di Maranello era in testa a questa particolare classifica come marchio più riconosciuto al mondo. Brand-finance dichiara che” il Cavallino rampante su sfondo giallo è immediatamente riconoscibile in tutto il mondo anche dove ancora non sono state costruite strade. Nel suo paese natale e tra molti dei suoi ammiratori la Ferrari ispira molto più della lealtà al brand, più di un culto e una devozione quasi religiosa”. Ecco perché vi è la decisione del Lingotto di scorporare il marchio nell'ottica di valorizzare al massimo i singoli brand. Ricordiamo che Maranello può contare su ben 64 contratti di licenza stipulati nel mondo e 28 di franchising, sempre nel mondo: la Ferrari dovrebbe chiudere il suo anno migliore, cioè il 2013,con un giro di affari di 92,5 miliardi di dollari, un margine operativo lordo pari a 52,4 milioni di euro e un risultato netto di 50,8 milioni di euro ed un +5% di fatturato per raggiungere una cifra totale di 2,3 miliardi di euro.

Inoltre è in massiccia crescita la presenza del marchio sui social network e sul web. Infatti il sito ufficiale ha raggiunto oltre 40 milioni di visite, mentre su facebook è stato raggiunto il numero considerevole di 12,5 milioni di fan con una crescita del 25% rispetto al 2012. Anche lo stesso Luca Cordero di Montezemolo ha dichiarato “ di essere felice per aver ricevuto questo riconoscimento per la seconda volta consecutiva e soprattutto che questo sia avvenuto nel giorno dell’anniversario del nostro fondatore” Enzo Ferrari infatti nacque il 18 febbraio del 1898. Nonostante il marchio Ferrari sia il più influente al mondo però in termini di valore si piazza in 35esima posizione con un valore di 4 miliardi di dollari dietro alla Rolex, Hermes, Unilever e la sua avversaria in pista Red BullA preoccupare l’ambiente è che lo scorporo sia il preludio di un trasferimento degli asset del gruppo Fiat. Il gruppo del Lingotto infatti vuole trasferire all'estero le azioni che generano gli utili, come i marchi e i brevetti, e far rimanere in Italia quelle che generano costi, come l’apparato produttivo.

Il secondo brand più famoso al mondo è la Coca Cola che viene chiamata così perché prende il nome da delle sostanze presenti nella ricetta, che sono estratti provenienti dalla noce di cola ed estratti dalle foglie della pianta di coca, quest’ultima priva delle sostanze tossiche. La bevanda fu inventata dal farmacista statunitense John Stith Pemberton l’8 maggio 1886 inizialmente come rimedio per la stanchezza e il mal di testa. Quella di Pemberton era una variazione del cosiddetto “vino di coca” una miscela di vino e foglie di coca. In seguito l’alcool fu sostituito con un estratto delle noci di cola che mischiandolo alle foglie di coca diede l’ attuale nome della bibita. Poi Pemberton sommerso dai debiti fu costretto a vendere la formula e i diritti della Coca Cola ad Asa Candler un potente uomo d’ affari che intuì il grande successo che la bevanda poteva ottenere e nel 1919 la Coca Cola, gestita dalla The Coca-Cola Company, ottenne la quotazione in borsa e dà lì cominciò la sua grande diffusione in tutto il mondo e divenendo nel tempo uno dei marchi più apprezzati e conosciuti. Nel 1927 arrivò in Italia , mentre nel 1960 comparve la prima Coca Cola in lattina e nel 1980 quella nelle bottiglie PET.

Inoltre la Coca Cola è la bevanda per eccellenza dei fast food e la si può trovare in tutti i luoghi di ristorazione. Il famoso logo della Coca Cola fu ideato dal contabile dell’azienda Frank Mason Robinson nel 1886 utilizzando un carattere di scrittura molto in voga a quell'epoca in America. Ma nel corso del tempo la Coca Cola è stata soggetto a critiche di vario tipo tra cui il mancato rispetto di norme igieniche e soprattutto per danni alla salute. Problemi alla salute derivano infatti dalla presenza nella Coca Cola di un elevata quantità di caffeina e di zucchero e proprio a causa di forti dosi per l‘impiego di queste sostanze che la bibita è eccitante e molto calorica. In aggiunta la Coca Cola contiene acido fosforico in una concentrazione alta che le conferisce un pH di 2,4, contribuisce alla diminuzione di alcune sostanze nell'intestino, può causare perdite di calcio dovuta ad un bisogno elevato di urinare per la forte presenza di zuccheri e infine si sospetta che il drink possa creare effetti di dipendenza, dubbio che la società che gestisce la Coca Cola non ha mai smentito in quanto la ricetta della stessa bevanda è segreta.

Tornando a parlare della Ferrari abbiamo già detto prima che il 18 febbraio era l’anniversario del 116esimo anno della nascita del fondatore Enzo Ferrari, che ha dato vita ad una delle realtà italiane più belle e storiche di sempre. La nascita della Ferrari viene fatta coincidere con la fondazione, nel 1929 a Modena,della S.A. Scuderia Ferrari, ma la scuderia non produceva proprio automobili, ma era soltanto responsabile del reparto corse dell’Alfa Romeo, che allora gareggiava in diverse competizioni. La casa costruttrice nacque ufficialmente il 13 settembre 1939 a Modena, con la fondazione di Enzo Ferrari della Auto Avio Costruzioni.

Le sue prime commissioni furono la costruzione di componenti per velivoli e solo a partire dal 1947 la costruzione di autovetture divenne la cosa principale. Da lì in poi ci fu un vera e propria scalata nel mondo delle corse partecipando al primo campionato di Formula 1 del 1950 e vincendo la sua prima corsa l’anno dopo a Silverstone con il pilota argentino Froilan Gonzalez, nel 1952 arrivò il primo titolo piloti, di una lunga serie ben 15, con l’italiano Alberto Ascari, fra l’altro unico pilota italiano Campione del mondo al volante della Ferrari e nel 1961 arrivò anche il primo titolo costruttori, dei 16 complessivi, ed il record di aver partecipato ad ogni edizione del campionato del mondo di Formula 1,di non aver mai mutato il fedele colore rosso attivo per ben più di sessant'anni sulle macchine del Cavallino e di aver vinto ben 221 GP. In Ferrari si sono avvicendati i più grandi piloti della Formula 1 tra cui Ascari, Fangio, Lauda, Regazzoni, Villeneuve, Alboreto, Prost, Mansell, Alesì, Schumacher, Raikkonen e Alonso. Inoltre la Ferrari ha costruito macchine da strada, da competizioni, prototipi e monoposto. A proposito di una leggenda che ha dato tutto alla Ferrari e alla Formula 1,cioè Michael Schumacher, purtroppo le sue condizione, ad ormai poco meno di due mesi dall'incidente avvenuto in montagna, sono ancora stabili, i medici i familiari e gli sportivi sinceri confidano in un altro capolavoro dei suoi: tornare al più presto.

Letto 5614 volte

UltimeLeggi le altre notizie notizie

Con tutto il cuore di Salemme

06 Marzo 2019
Con tutto il cuore di Salemme

Stasera al Teatro Diana ritorna Vincenzo Salemme, con la commedia "Con tutto il cuore". Come sempre sarà il mattatore, accompagnato da Domenico ARIA Vincenzo BORRINO Antonella CIOLI Sergio D’AURIA Teresa DEL VECCHIO Antonio...

Con tutto il cuore di Salemme

06 Marzo 2019

Stasera al Teatro Diana ritorna oincenzo Salemme, con la commedia "Con tutto il cuore". Come sempre sarà il mattatore, accompagnato da Domenico ARIA Vincenzo BORRINO Antonella CIOLI Sergio D’AURIA Teresa DEL VECCHIO Antonio...

ILeggi le altre notizie nostri Partners

BannerLeggi le altre notizie AD Sense