21 Ottobre 2017
RSS Facebook
Lunedì, 25 Settembre 2017 10:42

Giovane pilota perde la vita durante l'air show a Tarracina In evidenza

Un velivolo Eurofighter dell’Aereonautica militare si è schiantato in mare sul lungomare di Terracina.

Scritto da 
Vota questo articolo
(8 Voti)

Paura e sgomento durante quella che doveva essere una domenica tranquilla e divertente, si perché nel corso dell’Air show 2017, svoltasi a Terracina (località laziale in provincia di Latina), ha perso la vita un giovane pilota 36enne, il quale durante l’esibizione è precipitato in mare. La vittima è il capitano Gabriele Orlandi in forza al Reparto Sperimentale dell'Aeronautica militare italiana. Il suo corpo è stato recuperato senza vita dai mezzi di soccorso.

Il caccia Eurofighter Typhoon, è un velivolo multiruolo di quarta generazione. Si tratta di un aeroplano imponente, uno dei velivoli cui è affidato il compito della difesa dello spazio aereo nazionale.L’esibizione del velivolo, avrebbe dovuto precedere quella delle Frecce Tricolori che ovviamente è stata annullata. Migliaia le persone accorse per assistere a questa manifestazione, che purtroppo però si è trasformata in tragedia. Tra i presenti che hanno assistito alla scena anche i genitori e la compagna del pilota, di Cesena, che al momento dell’accaduto è svenuta ed è stata di corsa in ambulanza portata in ospedale.

Un testimone racconta: "E' stata una scena agghiacciante, il caccia dopo aver eseguito diversi esercizi è uscito da un giro della morte ed è caduto in acqua, a poche centinaia di metri dalla spiaggia. Abbiamo avuto paura. L'impatto è stato violento e non abbiamo visto alcun seggiolino essere espulso dall'abitacolo”. Al momento non si sa quale siano le cause dell’incidente. Secondo quanto dice un testimone il pilota non si sarebbe lanciato con il paracadute, abbandonando il velivolo. "Il caccia stava facendo delle evoluzioni da solo e, arrivato quasi al termine dell'esibizione, si è schiantato in mare di punta, come se il motore avesse perso potenza. Non si è sentito un botto, ma il motore che continuava ancora a girare per un pò quando il velivolo è finito sott'acqua", ha raccontato uno spettatore. Le operazioni di recupero del caccia, via terra e via cielo, e del pilota che era decollato da Pratica di Mare quattro minuti prima dell'incidente, sono terminate intorno alle 18.30 col recupero del cadavere del capitano Orlandi. Il lungomare di Terracina è stato prontamente transennato, con il divieto a tutti di passare. A manifestare cordoglio alla famiglia del capitano, il Ministro della Difesa, senatrice Roberta Pinotti, dal capo di Stato Maggiore della Difesa, generale Claudio Graziano e dal capo di Stato Maggiore dell'Aeronautica Militare, generale di Squadra Aerea Enzo Vecciarelli. "Una giornata di gioia si è trasformata in una giornata di dolore. Le mie più sentite condoglianze - aggiunge Alfano - vanno ai familiari e all'Aeronautica Militare tutta".

Letto 98 volte

UltimeLeggi le altre notizie notizie

WEINSTEIN VA IN REHAB

16 Ottobre 2017
WEINSTEIN VA IN REHAB

#quellavoltache lo stupratore seriale andò in riabilitazione per dipendenza sessuale e, il caso fu bello e chiuso.

Giornata Internazionale delle Bambine.

12 Ottobre 2017
Giornata Internazionale delle Bambine.

Mettiamo che nasci donna. Mettiamo che nasci donna e povera. Mettiamo che nasci donna, povera e nel sud del mondo.

ILeggi le altre notizie nostri Partners

BannerLeggi le altre notizie AD Sense