20 Luglio 2019
RSS Facebook
Martedì, 18 Ottobre 2016 20:42

Quando la nuova classe politica non è acqua In evidenza

Lo stallo della politica. Forza Italia pensa ad un ulteriore rifondazione senza Berlusconi. Il Pd punta tutto sull'appeal di Renzi e il Movimento 5 Stelle resta alla finestra

Scritto da  Dino Scodellaro
Vota questo articolo
(4 Voti)

Silvio Berlusconi vuole archiviare Forza Italia. La notizia non è nuova, ma il fatto che il tam tam sia forte dice che la pentola a pressione sta per esplodere. Venticinque anni di berlusconismo e antiberlusconismo stanno esalando il respiro. I "due nemici" (Pd e Movimento 5 stelle di Bebbe Grillo) sono destinati a lasciare sul tappeto milioni di voti, simul stabunt simul cadent. Non si illudano gli amici democratici. Renzi può tenere palazzo Chigi, ma rischia di perdere tutto perché il sistema politico sta implodendo. Quella di Berlusconi è l’ultima mossa possibile ma la "rifondazione" è impossibile se il partito è animato sempre dalle stesse maschere.

 

Guardate il consiglio regionale del Lazio, è lo specchio della situazione. A destra e a sinistra. Se si ascolta con attenzione il primo discorso di Zingaretti da candidato del Pd alla Regione si sentono belle parole. Ma, caro Nicola, si aspettano i fatti. Il tuo partito deliberava con gli altri in sede di ufficio di presidenza l’aumento di 14 volte della dotazione finanziaria dei gruppi. E quei soldi li spendeva. Come tutti gli altri. Presentarsi in veste di campione della discontinuità, significa pretendere dal Pd un rinnovo completo, altrimenti non si è credibili. La stessa cosa vale ancora di più anche per il Nuovo Centrodestra. Quindi, caro (in termini monetari, non certo affettivi) Angelino Alfano, prendi carta e penna e scrivi una bella lettera di ringraziamento (e licenziamento) ai tuoi consiglieri uscenti. Hanno cominciato male (con il flop clamoroso della lista non presentata a Roma) e finito peggio (con la faida e le gesta da rubagalline in consiglio) mandando a carte quarantotto il partito intero. Il giro di giostra deve finire anche per loro. Se non sapevano cosa combinava Fiorito, sono allocchi: se lo sapevano e hanno fatto spallucce, sono indegni di rappresentare il popolo: se lo sapevano e hanno partecipato alla spartizione sono complici e meritano l’attenzione della magistratura.

 

Nei partiti tutti c’è chi si illude di superare questa crisi di sistema con un po’ di maquillage e qualche slogan. Non sanno quello che fanno. La rigenerazione dei partiti è il tema più urgente di questa stagione politica disastrosa. Il resto è solo una conseguenza. Destra o sinistra cambia poco. La classe (politica) fa acqua da tutte le parti e la classe non dovrebbe essere acqua.

Letto 593 volte

UltimeLeggi le altre notizie notizie

Eccellenze reali a Capri con Universiadi

17 Luglio 2019
Eccellenze reali a Capri con Universiadi

L’Universiade approda sull’Isola Azzurra. Il 5 luglio circa cento delegati in arrivo a Capri (NA) e da ogni angolo del mondo per “Capri incontra l’Universiade”. Un evento organizzato da Eccellenze Reali al Gran...

Eccellenze reali a Capri con Universiadi

17 Luglio 2019
Eccellenze reali a Capri con Universiadi

L’Universiade approda sull’Isola Azzurra. Il 5 luglio circa cento delegati in arrivo a Capri (NA) e da ogni angolo del mondo per “Capri incontra l’Universiade”. Un evento organizzato da Eccellenze Reali al Gran...

ILeggi le altre notizie nostri Partners

BannerLeggi le altre notizie AD Sense