24 Agosto 2019
RSS Facebook
Lunedì, 10 Ottobre 2016 16:52

Quest'alleanza non s'ha da fare In evidenza

Bersani e Renzi litigano sul referendum creando diverse fazioni all'interno del Pd, mentre Vendola e Casini cercano alleanze utili

Scritto da  Dino Scodellaro
Vota questo articolo
(2 Voti)

Bersani ha annunciato il suo “NO” al referendum ed ha trovato pure un valido alleato: Nichi Vendola. Diciamo che il binomio, ci può stare, seppur per il rotto della cuffia, siamo comunque sempre a sinistra. Quale sarà la scelta di Casini? Beh...è un bel "casino" appunto! Il punto è che l'ex UDC va dove tira il vento. Nel 2001 salì al governo col centro destra, per poi rinnovare l'alleanza nel 2006. Sconfitto da Prodi, decise nel 2008 di correre da solo. Andava di moda in quel periodo e ora comincia a guardarsi intorno in vista delle elezioni del 2017. Pareva ci fosse l'intesa con Renzi, solo che Casini pone delle condizioni. Non vuole assolutamente scendere a patti con Sel, appunto di Nichi Vendola. Ma Renzi sembra non voler rinunciare ad un appoggio sicuro, che sicuramente dà più stabilità rispetto a quella che garantisce Casini, almeno visti i trascorsi.

 

Segna quindi sempre più maltempo il barometro dei rapporti tra l’ex Udc e il Pd. Dopo le polemiche per l'appoggio a Bersani sul referendum del potenziale alleato Nichi Vendola, che già si schierò con l’ex leader del Pd sulla riforma dell'articolo 18, a raffreddare ulteriormente il feeling tra Pierferdinando Casini e Matteo Renzi arriva ora il nodo della legge lettorale. "Non accettiamo ultimatum da nessuno. Il centro non deve nulla al Pd né ha fatto alcun accordo col Pd. Sulla legge elettorale si può però trovare un'intesa sul premio, non sulle preferenze", sostiene Casini. Parlando nel corso di una conferenza stampa, il leader centrista si rivolge quindi “all'amico Bersani”, che ha dichiarato la contrarietà del Pd al proporzionale alla tedesca e alle preferenze, per avvertire: "Non c'è nessun accordo con il Forza Italia", ma "vogliamo raggiungere una intesa, una soluzione concordata" e venire incontro al Pd, ma fra il nodo del premio di governabilità alla coalizione invece che al partito e il nodo preferenze è chiaro che "per me sono fondamentali le preferenze". Sull'abolizione dell’italicum, dice ancora Casini, "non si può più indugiare, non possiamo più perdere tempo. La legge deve andare in aula entro Novembre. Da qui a un mese e mezzo dobbiamo portarla all'attenzione del parlamento e poi ognuno si assume le sue responsabilità".

 

L'ex presidente della camera torna poi sulla polemica indiretta con Vendola. "Chi, dopo il governo Renzi, si vuole assumere l'onere di guidare il Paese, niente ha a che fare con chi ha presentato i referendum dal contenuto antitetico a ciò che si è fatto in questi mesi". Pronta la replica del sottosegretario di stato al ministero della giustizia Gennaro Migliore: "Che noi non ci alleeremo mai don Casini lo avevamo già capito e questo è un bene per il Paese: il referendum è uno strumento che va rispettato ed è un modo per far pronunciare i cittadini, non per fare alleanze". Bersani dal canto suo cerca di sdrammatizzare. "Ogni giorno ha la sua pena- ironizza- Da qui alle elezioni ogni giorno ci sarà magari Casini che ci dà un bacino e Sel che ci critica, e il giorno dopo il contrario...". Tipicamente democristiano.

Letto 809 volte

UltimeLeggi le altre notizie notizie

Eccellenze reali a Capri con Universiadi

17 Luglio 2019
Eccellenze reali a Capri con Universiadi

L’Universiade approda sull’Isola Azzurra. Il 5 luglio circa cento delegati in arrivo a Capri (NA) e da ogni angolo del mondo per “Capri incontra l’Universiade”. Un evento organizzato da Eccellenze Reali al Gran...

Eccellenze reali a Capri con Universiadi

17 Luglio 2019
Eccellenze reali a Capri con Universiadi

L’Universiade approda sull’Isola Azzurra. Il 5 luglio circa cento delegati in arrivo a Capri (NA) e da ogni angolo del mondo per “Capri incontra l’Universiade”. Un evento organizzato da Eccellenze Reali al Gran...

ILeggi le altre notizie nostri Partners

BannerLeggi le altre notizie AD Sense