12 Dicembre 2018
RSS Facebook
Martedì, 01 Marzo 2016 19:18

Da Corleone al Carroccio In evidenza

Non solo mafia e malavitosi, spesso la giustizia si deve occupare anche di personaggi della politica. Proprio coloro che dovrebbero salvaguardare la giustizia.

Scritto da  Dino Scodellaro
Vota questo articolo
(2 Voti)

Nessuno parla dei veri eroi. Quelli di tutti i giorni che negli ospedali salvano la vita a migliaia di persone, quelli che ogni giorno riescono a garantire la nostra sicurezza, quelli che ogni giorno combattono contro il “sistema” per fare chiarezza e permettere che si agisca nella legalità. In quest’ultimo caso ad esempio preme ricordare i pm milanesi che si occuparono dell'inchiesta su Francesco Belsito, l'ex tesoriere della Lega Nord, che eseguirono accertamenti sugli acquisti di diamanti disposti da Rosy Mauro e Piergiorgio Stiffoni. I magistrati ritrovarono i fogli di ordine e di consegna firmati dai due senatori del Carroccio, rispettivamente per cento e duecentomila euro, con una nota società di intermediazione di diamanti. Si trattarono di investimenti effettuati a titolo personale, come confermò la Mauro davanti alle telecamere di Matrix. "Con i miei risparmi ho comprato tante cose: anche le case", disse quella che a suo tempo era la vicepresidente del Senato., la seconda carica più importante dello stato. Asserì persino "I miei 730 parlano e sono pubblici come i miei investimenti. Tutti possono vedere le donazioni fatte di tasca mia al sindacato". E a proposito delle dimissioni dalla vicepresidenza del Senato, invocate da più parti, Mauro disse senza mezzi termini: "Non ho fatto un passo indietro e non lo farò. Non lo accetto e non c'è niente da nascondere". Poi aggiunse che si fece "buttare fuori dalla Lega per non aver lasciato la carica di vicepresidente del Senato, ma questo non significa che non resto con i militanti. Al congresso qualcosa succederà". Mauro non si riconoscerà più poi con la Lega del triumvirato "soprattutto per quanto hanno fatto a Umberto Bossi". Mauro parlò di un gran fango mediatico ("si accomunano con me cose che non hanno nulla a che fare con me") e tornò a respingere le accuse: "Le donazioni al sindacato sono legittime”.

 

Tutto sommato dopo gli scandali che ci furono con la questione “The Family” quello che accadde altro non era che una volontà di spaccatura che altri nel partito vollero. Sulla vicenda dei lingotti restituiti da Belsito, invece, intervenne Roberto Maroni (oggi presidente della regione Lombardia, ndr): "Ai nostri militanti daremo le risorse che stiamo recuperando da questi investimenti un po' azzardati, diciamo così, a partire dai lingotti d'oro recuperati che verranno liquidati. Così come tutto quello che potremo e riusciremo a recuperare". Nessuno li ha visti mai.

 

Tornando ai diamanti, i due parlamentari acquistarono i preziosi a Gennaio 2012 e per effettuare questa operazione aprirono due conti ad hoc a loro nome presso la Banca di Novara. Belsito scelse la stessa società di intermediazione per acquistare centomila Euro di diamanti nel Dicembre del 2011. Il pagamento, in quel caso, era stato effettuato da un conto aperto dal tesoriere del Carroccio. Al momento sono ancora in corso gli accertamenti anche sulla provenienza del denaro usato per queste due operazioni, che sia la Mauro, sia Stiffoni hanno smentito di avere effettuato. Ma per quanto eroici possono essere i Pm è sempre difficile quando i padrini non sono più siciliani, ma anzi, anche loro emigrano al nord.

Letto 572 volte

Articoli correlati (da tag)

UltimeLeggi le altre notizie notizie

QUI SALVINI NON PUÒ ENTRARE

29 Ottobre 2018
QUI SALVINI NON PUÒ ENTRARE

Affisso in un ristorante di Napoli un divieto di entrata per Matteo Salvini. Il manifestino sulla porta è fin troppo chiaro: c’è la faccia di Salvini con un netto segnale di divieto...

Il Don Giovanni di Mozart secondo l’Orchestra di Piazza Vittorio

25 Ottobre 2018
Il Don Giovanni di Mozart secondo l’Orchestra di Piazza Vittorio

Applausi a scena aperta per il ritorno al teatro Bellini dell'Orchestra di Piazza Vittorio che dedica ancora a Mozart il suo nuovo spettacolo teatrale: Il Don Giovanni, il nuovo lavoro firmato dall'orchestra più...

ILeggi le altre notizie nostri Partners

BannerLeggi le altre notizie AD Sense