20 Febbraio 2019
RSS Facebook
Giovedì, 21 Maggio 2015 12:22

Approvata la riforma della scuola alla Camera In evidenza

316 si 137 no, la riforma, in attesa di essere approvata al Senato, passa tra molte proteste. Il ritorno delle clientele.

Scritto da 
Vota questo articolo
(1 Vota)

Alla Camera la riforma della scuola è passata tra le vivaci proteste delle opposizioni. Se per Renzi e i suoi aficionados è un’ottima riforma che darà posto a oltre 100 mila precari e la costruzione di nuovi edifici scolastici, per le opposizioni si tratta di una riforma a dir poco vergognosa.

Nello specifico la riforma approvata darà maggiori fondi alle scuole private, e un potere assoluto ai Presidi che potranno disporre della facoltà su studenti, famiglie e docenti, con diritto di licenziamenti, di borse di studio per professori e studenti, e di carattere disciplinare a favore o a danno del corpo docente.

Per Niki Vendola di SEL la riforma rispecchia la volontà di Renzi di volere il Paese guidato da un uomo solo al comando.

Il Preside con questa riforma diventa l’assopigliatutto, può scegliere anche gli insegnanti da inserire nel corpo docenti attraverso chiamata nominale, questo secondo non pochi è l’anticamera della clientela.

Il Movimento 5 Stelle invece annuncia battaglia al Senato “sarà il Vietnam della maggioranza” annunciano infuriati i rappresentanti del Movimento creato da Beppe Grillo.

Contro la riforma anche esponenti della maggioranza, non hanno infatti partecipato al voto i rappresentanti di quella che viene definita la Sinistra del Pd.

A Tal proposito nella serata di ieri, sia Il Premier Renzi, sia la Ministra Giannini preannunciano che è possibile cambiare o migliorare il testo di legge senza però snaturarlo, in poche parole tutto e niente in attesa della tornata elettorale.

Sul piede di guerra oltre i professori anche i sindacati che hanno annunciato un’ora di sciopero nelle prime due giornate degli scrutini

Letto 751 volte

UltimeLeggi le altre notizie notizie

QUI SALVINI NON PUÒ ENTRARE

29 Ottobre 2018
QUI SALVINI NON PUÒ ENTRARE

Affisso in un ristorante di Napoli un divieto di entrata per Matteo Salvini. Il manifestino sulla porta è fin troppo chiaro: c’è la faccia di Salvini con un netto segnale di divieto...

Il Don Giovanni di Mozart secondo l’Orchestra di Piazza Vittorio

25 Ottobre 2018
Il Don Giovanni di Mozart secondo l’Orchestra di Piazza Vittorio

Applausi a scena aperta per il ritorno al teatro Bellini dell'Orchestra di Piazza Vittorio che dedica ancora a Mozart il suo nuovo spettacolo teatrale: Il Don Giovanni, il nuovo lavoro firmato dall'orchestra più...

ILeggi le altre notizie nostri Partners

BannerLeggi le altre notizie AD Sense