15 Ottobre 2018
RSS Facebook
Venerdì, 23 Gennaio 2015 20:49

La mozzarella senza latte e la provola affumicata dal gas del camion In evidenza

Incredibile scoperta del NAS a Salerno, è una tentata strage

Scritto da 
Vota questo articolo
(5 Voti)

E così adesso sappiamo che è possibile fare la mozzarella senza neanche un grammo di latte. In un caseificio rusticano si “costruiva” la mozzarella utilizzando cagliata proveniente dei paesi dell’Est europeo e che veniva mescolata a latticini ritirati dalla distribuzione e ormai scaduti.

Con un perfetto maquillage di prodotti chimici come d’incanto nascevano perfette mozzarelle bianche e a dire degli investigatori anche dal sapore eccellente.

Nello stesso caseificio veniva anche prodotta la provola, quest’ultima veniva affumicata utilizzando all’interno di un camion bidoni pieni di cartoni e copertoni che bruciando davano il particolare colore e sapore del prelibato latticino, orgoglio della cucina partenopea.

Il caseificio di fatto per tirare vantaggi alla propria economia metteva sul mercato prodotti altamenti dannosi per la salute, cancerogeni.

Il titolare del caseificio è stato denunciato per detenzione di prodotti alimentari in cattivo stato di conservazione e destinati alla frode commerciale in quanto preparati con ingredienti non più genuini e provenienti da attività produttive altrui.

L'Imprenditore dovrà ora rispondere dei reati ambientali per lo smaltimento dei rifiuti e all'attività di affumicatura degli alimenti.

È giusto ricordare che per fare la popolare mozzarella si dovrebbe utilizzare il latte di bufala raccolto massimo 12 ore antecedenti la lavorazione, deve essere cotto rigorosamente a vapore e lavorato con bastoni di legno e le mani. Evidentemente questi particolari di produzione sono sfuggiti ai lavoratori del caseificio che con i loro sistemi di fatto hanno immesso veleno nelle persone che inconsciamente le compravano.

Ci sarebbero gli estremi per un reato di strage, ma si sa prima di tutto il profitto personale, poi vada alla malora la salute dei clienti

Letto 1451 volte

UltimeLeggi le altre notizie notizie

ILeggi le altre notizie nostri Partners

BannerLeggi le altre notizie AD Sense