19 Luglio 2019
RSS Facebook
Lunedì, 05 Gennaio 2015 11:40

Grillo attacca Renzi: non è cambiato nulla In evidenza

Il nuovo sbandierato non esiste, anzi tra voli di stato e leggi ad personam è la solita Italia.

Scritto da 
Vota questo articolo
(3 Voti)

Nelle giornate precedenti Grillo si è scagliato ancora una volta contro Renzi, benché a differenza di altre la sua voce questa volta non è stata ben amplificata. Ma in quel che afferma il leader dei 5 stelle c’è qualcosa di vero, Renzi è in pochi giorni caduto sulle classiche bucce di banane che hanno affossato tanti suo illustrati precedessori.

Sotto accusa sono i voli di Stato che in passato sono stati terribili per Mastella, che se ne servì per andare a vedere un gran premio, Berlusconi per trasferire amici amichette e parenti in Costa Smeralda, la stessa Serracchiani se ne servì per fare ritorno a casa, insomma il volo di Stato è sempre stata la croce e delizia di persone del potere italiano.

Benché Renzi si difenda affermando che è per ragioni di sicurezza che è andato in vacanza con l’aereo dello Stato e pagato dai cittadini, Grillo attacca e spiega “la Merkel quando è venuta ad Ischia ha preso per suo marito un volo low cost, e la sua vacanza non ha inciso sulle tasche dei tedeschi, neanche di un centesimo”.

Non è finita, dopo l’allarme di Grillo, che a sua volta viene accusato da qualche comprimario del PD di usare la politica del buco della serratura, è arrivata anche la vergognosa pagina del decreto salva Berlusconi.

Per Grillo Renzi ci ha provato, come hanno fatto tanti suoi predecessori facevano a Natale e ferragosto per far passare leggi impresentabili. Renzi ha subito detto stop, si torna indietro, ma solo dopo avere eletto il Presidente della Repubblica, che tradotto vuol dire: teniamoci Silvio buono e poi si vedrà…

Sono due spie di un paese cui i suoi governanti gridano come banditori che tutto è cambiato, che non si torna indietro, che il pessimismo fa male, che la ripresa è vicina e che staremmo tutti meglio! In realtà, per chi la vede da fuori, nota che i vizi sono sempre gli stessi, e le parole anche, l’ottimismo, la crisi non c'è, che tutto va bene, che ci saranno riforme epocali, sono le stesse frasi di chi lo ha preceduto e portato il Paese ad essere uno dei più indebitati al mondo. Sarebbe il caso che non si cambiasse soltanto pretendendo la disciplina dai Vigli Urbani o gli operatori ecologici, che cominciassero a fare i fatti e stessero un po’ in silenzio, lascino ai cittadini il diritto di non essere presi in giro

Letto 1045 volte

UltimeLeggi le altre notizie notizie

Eccellenze reali a Capri con Universiadi

17 Luglio 2019
Eccellenze reali a Capri con Universiadi

L’Universiade approda sull’Isola Azzurra. Il 5 luglio circa cento delegati in arrivo a Capri (NA) e da ogni angolo del mondo per “Capri incontra l’Universiade”. Un evento organizzato da Eccellenze Reali al Gran...

Eccellenze reali a Capri con Universiadi

17 Luglio 2019
Eccellenze reali a Capri con Universiadi

L’Universiade approda sull’Isola Azzurra. Il 5 luglio circa cento delegati in arrivo a Capri (NA) e da ogni angolo del mondo per “Capri incontra l’Universiade”. Un evento organizzato da Eccellenze Reali al Gran...

ILeggi le altre notizie nostri Partners

BannerLeggi le altre notizie AD Sense