15 Novembre 2018
RSS Facebook
Errore
  • JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 253
Giovedì, 23 Ottobre 2014 15:20

Alla fine Suor Cristina ha rotto anche i vescovi In evidenza

Polemico editoriale di SIR, l’agenzia dei vescovi italiani, che definiscono quella della pop star una operazione commerciale e basta, la reazione di Madonna

Scritto da 
Vota questo articolo
(4 Voti)

E alla fine anche i vescovi hanno tuonato: quella di sister Cristina è un’operazione commerciale che che con la chiesa e Dio a ben poco da condividere.

Finora tutto è andato liscio, ma dopo che la suora, diventata popolare grazie ad uno degli innumerevoli castelli di sabbia formato talent show facendo man bassa di audience e titoli sui giornali, ha toccato una canzone di Madonna è scoppiata la polemica. L’agenzia dei vescovi SIR è andata oltre definendo suor Cristina solo un fenomeno passeggero, che in crisi di audience ha cantato una canzone di Madonna, “like a virgin”, come una preghiera popolare. “se non avesse cantato like a virgin i giornali non si sarebbero occupati di lei, ormai è un fenomeno in caduta libera, che nonostante la vittoria ad un programma televisivo canoro non è andato oltre qualche sorriso e presa in giro”

In effetti la scelta di suor Cristina, cantare una canzone di Madonna, da sempre in polemica con la chiesa e con il Pontefice, ha creato molti malumori negli ambienti ecclesiastici, e anche in quelli laici. Sulle pagine facebook si è scatenata la “caccia alla furba” soprattutto i fans di Madonna sono i più arrabbiati, perché non vogliono per nessuna ragione essere accostati al mondo della chiesa, al contrario invece la celebre pop star americana sembra mandare giù l'operazione di Sister Cristina, creando un fotoritocco ove appare insieme alla suora non criticando la performance canora, ma aggiungendo solo una frase su Instagram, "si copia alla grande"

Ma che ne sarà del futuro della suora più popolare del momento? La voce è bella e i riflettori fanno tremare le gambe, quanto tempo ancora la suora, che ricordiamo non percepisce nessun euro grazie al suo successo e tutto dona al suo convento, resisterà al fascino delle sirene dello spettacolo?

Si parla anche di chi scommette in quanto tempo la suora spoglierà i suoi abiti e il suo voto di castità, un anno, due anni o più, anche questo è un modo per parlare di lei e soprattutto chi chi la cura artisticamente. L’agenzia di stampa dei vescovi , conclude la sua nota, ironizzando anche l'hashtag #sonoserena che la suora ha twittato, “noi lo siamo un po’ meno, ma per la sua carriera artistica ovviamente”

Letto 911 volte

UltimeLeggi le altre notizie notizie

QUI SALVINI NON PUÒ ENTRARE

29 Ottobre 2018
QUI SALVINI NON PUÒ ENTRARE

Affisso in un ristorante di Napoli un divieto di entrata per Matteo Salvini. Il manifestino sulla porta è fin troppo chiaro: c’è la faccia di Salvini con un netto segnale di divieto...

Il Don Giovanni di Mozart secondo l’Orchestra di Piazza Vittorio

25 Ottobre 2018
Il Don Giovanni di Mozart secondo l’Orchestra di Piazza Vittorio

Applausi a scena aperta per il ritorno al teatro Bellini dell'Orchestra di Piazza Vittorio che dedica ancora a Mozart il suo nuovo spettacolo teatrale: Il Don Giovanni, il nuovo lavoro firmato dall'orchestra più...

ILeggi le altre notizie nostri Partners

BannerLeggi le altre notizie AD Sense