24 Agosto 2019
RSS Facebook
Sabato, 16 Novembre 2013 20:48

Intervista esclusiva a Luigi De Magistris -seconda parte- «Pronta la nuova stazione di Garibaldi. Ecco cosa faremo per i trasporti»

"Il 2 Dicembre verrà inaugurata la nuova stazione della Linea 1 a Piazza Garibaldi, ma la situazione dei trasporti a Napoli è ancora tragica. Il sindaco De Magistris spiega i progetti del Comune per i prossimi mesi."

Scritto da 
Vota questo articolo
(14 Voti)

Arrivano buone notizie dal settore trasporti del capoluogo campano: finalmente il 2 Dicembre verrà inaugurata la nuova stazione della metropolitana di Piazza Garibaldi. Sarà una nuova stazione dell'arte, come quella di Toledo, già eletta la più bella del mondo secondo la classifica del Daily Telegraph di Londra. La stazione di Toledo è stata progettata dall'architetto catalano Óscar Tusquets Blanca ed è costata da sola circa 70 milioni di euro. La nuova stazione di Garibaldi invece porta la firma dell'architetto francese Dominique Perrault, che in passato ha già lavorato al Teatro Mariinskij di San Pietroburgo e alla Biblioteca François Mitterrand di Parigi. La nuova fermata farà parte della Linea 1 della Metropolitana, ed è il nuovo tassello verso il completamento della famosa Linea Circolare che collegherà il centro all'aeroporto. Eppure sento di dare voce ad un coro diffuso quando chiedo al sindaco: a che scopo creare le stazioni più belle del mondo e non provare invece a costruire una metro più efficiente? «Sono d'accordo – risponde subito - Dobbiamo cercare di migliorare l'efficienza del sistema, ma stiamo facendo un passo alla volta. Non dimentichiamo che il Comune è riuscito a ottenere da un Governo, pur di partito opposto, un finanziamento di 1 miliardo e quattrocentomila euro per terminare la rete metropolitana. Ora inaugureremo la stazione di Garibaldi, ma porremo anche il primo mattone per la nuova stazione del Centro Direzionale. Presto avremo una nuova linea che da Piazza Garibaldi attraverso il Centro Direzionale arriverà direttamente all'aeroporto di Capodichino. La frequenza dei treni inizialmente sarà di 8 o 9 minuti, non è il massimo, ma quando avremo terminato le linee potremo anche aumentare il numero di treni e così aumentare l'efficienza della rete».

In questi giorni si sta realizzando una piccola rivoluzione nel settore trasporti. Nel tentativo di ottimizzare la rete urbana, si è deciso di accorpare Napolipark, Metronapoli e Anm in un'unica azienda. Restano al comando Alberto Ramaglia (ex Metronapoli) e Renzo Brunetti (ex Anm), personaggi che godono di due fra gli stipendi più ricchi tra i dirigenti pagati dal Comune di Napoli, con oltre 100.000 euro annui ciascuno. Restano anche i problemi: mancano i soldi per la benzina, mancano i fondi per riparare le vetture, non mancano gli scioperi. Senza voler parlare di Circumvesuviana e Cumana, che sono giunte emblematicamente al capolinea. Insomma la situazione del settore trasporti è grave, ma domando se questa nuova holding è davvero la via per risolvere i problemi. «La scelta di unire Anm, Metronapoli e Napolipark consente una grande riduzione dei costi. Si tratta di ridurre notevolmente il quadro dirigenziale e accorpare spese e investimenti. Restano alla guida Brunetti e Ramaglia che sono due grandi professionisti, che si trovano a gestire la più grande holding che abbiamo. I problemi però non sono ancora risolti: è vero che mancano ancora i soldi per la benzina e le riparazioni, ma arriveranno. Ora si stanno risolvendo altri problemi, come quello del passaggio alla nuova azienda degli impiegati, molti dei quali vorrebbero ricevere un miglioramento in base al nuovo contratto. Purtroppo la situazione è complessa, ma vogliamo lavorare per migliorare non solo il trasporto su gomme, ma anche il trasporto su rotaie nelle zone periferiche, e mi riferisco alla Cumana e alla Circumvesuviana».

Letto 2193 volte

UltimeLeggi le altre notizie notizie

Eccellenze reali a Capri con Universiadi

17 Luglio 2019
Eccellenze reali a Capri con Universiadi

L’Universiade approda sull’Isola Azzurra. Il 5 luglio circa cento delegati in arrivo a Capri (NA) e da ogni angolo del mondo per “Capri incontra l’Universiade”. Un evento organizzato da Eccellenze Reali al Gran...

Eccellenze reali a Capri con Universiadi

17 Luglio 2019
Eccellenze reali a Capri con Universiadi

L’Universiade approda sull’Isola Azzurra. Il 5 luglio circa cento delegati in arrivo a Capri (NA) e da ogni angolo del mondo per “Capri incontra l’Universiade”. Un evento organizzato da Eccellenze Reali al Gran...

ILeggi le altre notizie nostri Partners

BannerLeggi le altre notizie AD Sense