19 Giugno 2019
RSS Facebook
Lunedì, 29 Luglio 2013 23:01

LIBRO DOSSIER - "Le Mani nel Petrolio", una bomba ad orologeria

E’ lui, Maurizio Bolognetti, giornalista e scrittore, Segretario di Radicali Lucani, che ha messo le mani nel petrolio e non solo. Da 30 anni attivista per i diritti umani e civili, ha dato con il suo lavoro, una spinta fortissima all’approfondimento dei temi dell’ambiente sul territorio italiano.

Scritto da  Doriana Vriale
Vota questo articolo
(5 Voti)

 

Lo Studio di Bolognetti, derivante da una profonda analisi dei sistemi economici, sociali e politici, si muove per portare alla luce, le cause del dissesto idrogeologico che affligge il nostro vecchio stivale.

“La Peste Italiana” è un’inchiesta ventennale di firma radicale, alla quale il giornalista - nato a Napoli, ma di origini lucane - residente ed attivamente impegnato in Basilicata, ha dedicato grande attenzione.            

Una frase, emblema di questo dossier importantissimo è :“Il dissesto idrogeologico, figlio del dissesto ideologico”. Da questo riferimento si può comprendere il senso e lo spirito del quale è intriso il libro “LE MANI NEL PETROLIO. BASILICATA COAST TO COAST OVVERO DA ZANARDELLI A PAPALEO PASSANDO PER SANREMO E TEMPA ROSSA“.

Le indagini giornalistiche realizzate e contenute nel libro sono frutto di lungo lavoro sul campo, nel senso vero, concreto della parola. Bolognetti “fotografa” il territorio e porta alla luce gli “elementi sospetti”.

L’ “indagine” di Bolognetti è non dormire la notte, andare in giro e conoscere profondamente il territorio di cui si parla. E può succedere a volte che a finire sotto processo sia chi per amore di verità denuncia illeciti e veleni.

L’“indagine” di Bolognetti è reggere agli ingranaggi mastodontici e assassini della politica economica dello Stato Italiano.

E’ correre il rischio. Lui lo ha corso, percorso e abbracciato pienamente, raccogliendo, non in poco tempo, i frutti del suo lavoro.

A questo investigatore dell’“imbroglio legale”, dell’“inciucio politico”, del “gioco delle appartenenze e delle affiliazioni”, dobbiamo la conoscenza di “certe cose” che magari s’immaginano, non si dicono, si tollerano.

“Le mani nel petrolio” ha il coraggio di riproporre tutto questo. Il lavoro, una raccolta delle scoperte giornalistiche dell’autore, ha il pregio di avere tolto la spessa coltre di sabbia che spesso protegge gli eventi aprendoci degli squarci che denunciano con i fatti cosa accade quando si parla di petrolio, di ricchezza del sottosuolo, di accaparramento di certe risorse. Un dossier, insomma, che ci racconta di danni all’ambiente, del profitto che va a discapito della salute, di persone che muoiono di tumore, perché residenti in un territorio “nero” in una terra sventrata e sbriciolata da trivellazioni fameliche. Il problema dei veleni industriali, dell’inquinamento e del dissesto geologico denunciato da Bolognetti parte dalla Basilicata, ma si spalma naturalmente attraverso le implicazioni di reti nazionali ed internazionali. Insomma è una vera bomba ad orologeria, e non a caso il giornalista della Gazzetta del Mezzogiorno, Massimo Brancati, lo ha detto in un suo commento personale al libro.

Quella di Bolognetti è una penna passionale e sincera, che non ha paura di scrivere ciò che ritiene giusto denunciare, per dare un senso concreto al cambiamento che si auspica. Un libro che incita a “mettercele le mani nel petrolio”, una volta per tutte.

In vendita presso tutte le librerie "La Feltrinelli" e on-line al sito:  www.ibs.it

 

Doriana Vriale

Letto 1298 volte Ultima modifica il Venerdì, 11 Ottobre 2013 23:13

UltimeLeggi le altre notizie notizie

Rolex Capri Sailing Week dal 10 al 18 maggio

29 Aprile 2019
Rolex Capri Sailing Week dal 10 al 18 maggio

Manca davvero poco per l’ evento dell’anno: la Rolex Capri Sailing Week, evento di attrazione internazionale che apre la stagione velica nel Mediterraneo. Parteciperanno quasi 150 barche e 1.500 velisti provenienti da ogni...

Gran Premio lotteria n.70

28 Aprile 2019

Il Gran premio di Agnano spegne 70 candeline. La longevità di questo avvenimento sportivo e mondano è dovuto soprattutto allo sforzo immane del Presidente D’Angelo e del suo staff. L’ ippodromo è in...

ILeggi le altre notizie nostri Partners

BannerLeggi le altre notizie AD Sense